NASCE SPM RAPID-LIGHT

NASCE SPM RAPID-LIGHT

 

Rapido, leggero, deformabile: sono queste le doti del nuovo adesivo per piastrelle che Opera propone ai professionisti della posa.

 

SPM Rapid-Light, questo il suo nome, è nato da una idea progettuale che risponde alle esigenze del mondo posa e della progettazione insieme.

Un adesivo che coniuga una eccellente capacità di mantenere la forma ad una sorprendente bagnabilità del retro piastrella; questo significa, in termini pratici, velocità di registrazione con minor sforzo fisico nell’azione di posa. L’impasto risulta eccezionalmente spalmabile e la morbidezza non pregiudica affatto l’elevata proprietà tixotropica, in grado di sorreggere e mantenere nella registrazione assegnata anche piastrelle di grandissimo formato, sia in orizzontale così come in verticale. Un gesto facile per una azione certa e veloce.
 
Il progetto ha avuto inizio da una precisa richiesta posta al laboratorio di ricerca Opera: progettare un adesivo capace di rispondere alle esigenze di Tecnici e piastrellisti soddisfacendo e coniugando due aspetti solo apparentemente banali: sicurezza e semplificazione. L’obbiettivo era quello di condensare in un unico prodotto capacità prestazionali superiori e totale versatilità di impiego.
 
E’ in fondo questa la storia dell’azienda, da sempre connessa a questa filosofia, concretezza tradotta in prodotti efficaci poiché performanti, grazie all’alta qualità delle materie prime impiegate ed alla facilità applicativa.
 
Perché rapido? Un adesivo, per rispondere alle esigenze di progettisti ed applicatori, non può non tener conto delle tendenze, in termini di formati, delle moderne ceramiche. Le dimensioni sempre maggiori proposte dai produttori fanno sorgere problematiche legate ai tempi di consolidamento dell’adesivo. Grande formato equivale a meno fughe sulle superfici e se a ciò si unisce la diversità dei supporti di posa, associati ai sempre maggiori interventi di riqualificazione e ristrutturazione rispetto alle nuove costruzioni, si può facilmente comprendere l’esigenza di un adesivo capace di innescare la presa e la maturazione anche in presenza di supporti non assorbenti con anche minor frequenza di fughe sulle superfici posate.
 
Perché leggero? Riqualificazione e recupero degli edifici esistenti sono e saranno gli interventi prevalenti dei prossimi anni. La posa in sovrapposizione su superfici esistenti è esigenza quotidiana, dunque l’attenzione ai carichi è doverosa. SPM Rapid-Light ha coniugato a questa esigenza tecnica, una sorprendente lavorabilità del prodotto che riduce sensibilmente lo sforzo fisico dell’applicatore in fase di posa.
 
Perché deformabile? Nuove tecniche costruttive dell’industria ceramica e degli edifici moderni, richiedono aggiuntive capacità prestazionali dell’adesivo. Assorbire e trasferire tensioni e carichi dinamici è l’esigenza ha cui il progetto Rapid-Light risponde. Sin dall’avvio dell’idea, abbiamo ritenuto fondamentale la connessione tra il nuovo adesivo che si andava a progettare e le mutate caratteristiche dei materiali che questo avrebbe dovuto agganciare. Possiamo parlare di adesione “dislocante” delle forze di carico e delle tensioni strutturali intrinseche ai materiali.
 
Di rilievo il dato della resa a m2 che si riduce a soli 2,5 kg/m2, questo significa minor incidenza del trasporto e miglior gestione logistica in cantiere.
 
L’appartenenza di questo nuovo adesivo alla serie SPM, che da sempre identifica prodotti specializzati, qualificati e rivolti all’applicazione di materiali prestigiosi, nobili o tecnologici, arricchisce una linea di prodotti nella quale da sempre si privilegia il fattore tecnico rispetto a quello commerciale o di tendenza.
 
SPM Rapid-light racchiude in se le più qualificate tecnologie in termini di materie prime e ricerca.
 



opera c'è / lavori certificati in tutto il mondo

Opera